GIORGIO CAMPIOTTI punto com Idee Appunti ed altre perdite di tempo

aoc-a

antenna Wellbrook ALA1530, ovvero la miglior antenna HF che abbia mai provato.

 

Leggendo le recensioni incredibilmente entusiaste qualche dubbio ammetto di averlo avuto. A volte i blogger o i semplici utenti si lasciano prendere la mano e si lanciano in recensioni troppo esageratamente ottimiste.
Tuttavia a Natale 2010 decido di acquistare anche io una ALA15030L, complice uno sconto natalizio che azzerava le costose spese di spedizione.

L'antenna è decisamente costosa, parliamo di 200 sterline che al cambio odierno (Giugno 2011) sono c.ca  € 230. Arriva davvero in pochissimi giorni, circa 2-3 dall'Inghilterra, ben imballata a forma di ruota.

L'antenna di presenta come una loop, un cerchio di 1 metro di diametro fatto di solido alluminio. Alla base c'e' una scatoletta rotonda che contiene parte della circuiteria elettronica. Viene poi data la possibilità di montaggio su palo, mediante un apposito supporto metallico. La costruzione è davvero solida, l'elettronica è immersa nella resina ed i materiali molto buoni. Appare subito evidente che è una antenna destinata a durare.

Prima di questa antenna ho fatto decine di esperimenti in HF, trovando dopo anni la pace dei sensi grazie ad una T2FD ovvero un dipolo terminato ripiegato autocostruito. Tutto sommato si comportava bene, abbastanza silenziosa e più o meno performante,su alcune bande più su altre meno.

ala-1530

Quando ho montato molto velocemente la loop ALA1530 e l'ho collegata all'Icom Ic-R8500 ho dapprima pensato di aver commesso qualche errore, o che l'antenna fosse rotta: la lancetta dell'S-Meter se ne stava quieta quieta vicino allo 0, senza quindi rendere evidente quel rumore tipico delle HF. Ho quindi provato a far ciclare qualche memoria sui Volmet ed ammetto che il mio stupore è stato grande.I segnali arrivavano forti e chiarissimi e senza rumore.Considerando che era giorno la cosa mi ha stupito molto,con la precendente antenna gli ascolti diurni erano davvero molto limitati. Il paragone poi fatto sui singoli segnali tra le 2 antenne (T2FD e ALA1530) era davvero imbarazzante per quella che fino al giorno prima consideravo come una delle migliori antenne che avessi costruito.

Nei giorni successivi ho quindi provato ascolti più complessi, come il DCF77 sui 77,5Khz oppure i segnali Navtex sui 518Khz frequenze quindi talmente basse da essere piuttosto difficili da ricevere con antenne mediocri. Anche qui i segnali arrivano chiari e puliti, dando la possibilità di essere decodificati senza problemi.

L'antenna si comporta meravigliosamente su tutte le bande, e contrariamente a quanto inzialmente pensavo non è molto direttiva: sebbene all'inizio avessi pensato e progettato un rotore mi sono poi reso conto che praticamente non ce n'e' bisogno. Ho trovato una posizione ideale per avere sempre ottimi segnali.

Si tratta di una antenna attiva e per la sola ricezione, dall'altra parte del cavo va infatti collegata una interfaccia che va poi alimentata con l'alimentatore in dotazione. Anche qui tutta l'elettronica è immersa nella resina nera, tutti vani quindi i tentativi di scoprire il segreto di questa antenna loop che non va accordata. Leggendo quà e là in rete ho scoperto che Andrew, il progettista e venditore ha nascosto più di 10 anni di studi in quella resina nera, in molti hanno tentato di scroprirne i segreti ma sino ad ora nessuno vi è riuscito.

Insomma,il mio modesto parere è che questa antenna è eccezionale, vale ogni sterlina che costa. La consiglio vivamente,cosa che ho poi fatto a molti amici e che di fatto ne sono poi soddisfatti quanto me.

Per informazioni Sito Wellbrook